• thumbnail
    Story 81: 2011

    Il ritorno alle origini

    2 Minutes | 3880

Il ritorno alle origini

Nell’arco di 5 anni la Rauch si ritrova 4 stabilimenti in Polonia e diventa un partner fondamentale per i coltivatori di frutta del paese.

Solo nel 2010 la Rauch aveva deciso di puntare in futuro su un notevole potenziamento della produzione di semilavorati. Era trascorso un anno e al direttore di questo settore dell’azienda, Wolfgang Schwald, si presentò un’occasione straordinaria. La Agrico SA, una società polacca già partner della Rauch, mise in vendita i suoi due stabilimenti di lavorazione della frutta già ben avviati e situati a Płońsk e a Kluczkowice, assieme a un magazzino frigorifero situato a Łęczyca, con più di 75 dipendenti.

Ricorda Schwald: “La decisione fu subito presa, senza pensarci troppo. Con questi impianti e con la rispettiva piantagione di aronia avremmo fatto un enorme passo avanti per potenziare le nostre capacità di produzione di semilavorati in un’unica mossa. Oltretutto proprio in Polonia, uno dei principali paesi produttori di frutta d’Europa.” In più l’azienda avrebbe guadagnato anche una maggiore indipendenza nella catena di produzione del suo assortimento di prodotti finiti. Tutt’intorno agli stabilimenti polacchi, infatti, si estendono piantagioni di frutta per il marchio Happy Day e gli altri prodotti Rauch, dall’aronia al rabarbaro.

Dopo le trattative iniziali per mettere a punto un adeguato compenso, nel 2011 la Rauch e la Agrico trovarono un accordo sulle condizioni. “Sin dall’inizio avevamo capito di rappresentare due aziende entram¬be dedite alla lavorazione della frutta con grande passione e questo ha reso le trattative molto più semplici.” Nelle settimane successive alla stipula dell’accordo, assieme a un gruppo di esperti di tecnologie di Rankweil e ai responsabili negli stabilimenti Schwald si adoperò per portare tutti gli standard e i processi di produzione al livello di qualità Rauch.

In breve tempo i nuovi impianti in Polonia diventarono colonne portanti per la lavorazione della frutta alla Rauch. Nel 2014, poi, la Rauch non si fece sfuggire una seconda opportunità e acquisì la ditta “O.K. Owocowe Koncentraty”. Grazie al lavoro di gruppi di esperti e ad alcuni investimenti anche queste due fabbriche a Przeworsk e a Siemiatycze furono subito integrate nella rete di produzione della Rauch assieme ai loro oltre 75 dipendenti.

Oggi la “Rauch Polska”, la divisione polacca della Rauch, produce da sola più del 50% di tutti i semilavorati del gruppo. L’azienda è un partner importante per i coltivatori di frutta della Polonia e ha fatto grandi passi verso lo sviluppo sostenibile nell’ambito dell’approvvigionamento delle sue materie prime.

 

 

“La Polonia è uno dei principali paesi produttori di frutta in Europa. Qui la Rauch possiede quattro stabilimenti e un enorme magazzino frigorifero e può lavorare la frutta appena raccolta mantenendo il massimo livello di qualità.”