• thumbnail

    Dalla fattoria di montagna al marchio dei succhi di frutta

    1 Minutes | 5146

Dalla fattoria di montagna al marchio dei succhi di frutta

Spirito imprenditoriale e grande successo del mosto dolce

Alla fine del 19° secolo Franz Josef Rauch lascia la fattoria sulle montagne di Dünserberg assieme a fratelli e sorelle per trasferirsi a valle, a Rankweil, dove apre una bottega di ricami. Nel 1919 decide di avviare una seconda attività e acquista in paese un piccolo laboratorio per la produzione di mosto. Le nuove tecniche di produzione introdotte a metà degli anni ‘20 inaugurano il successo del mosto dolce. Il succo di frutta analcolico diventa così una bevanda di moda negli anni ‘30. Eduard ed Ernst, figli di Franz Joseph, sfruttano queste nuove opportunità puntando subito a un succo di ottima qualità e a metà degli anni ‘50 il nome Rauch è già un marchio affermato a livello regionale nel Voralberg e in Tirolo.

1909 Dalla falce al telaio da ricamo
Con il senso degli affari verso la prima azienda

1919 Dopotutto non si può fare a meno di mangiare e di bere
Nascita dell’azienda: con grande entusiasmo verso il succo di frutta

1920 Dalla spremitura a pagamento al marchio proprio
L’ampliamento del magazzino è il punto di partenza per la crescita

1927 Ottimi voti per Rauch
16 punti su 18 alla fiera regionale del mosto del 1927 a Dornbirn

1933 Mosto dolce: il primo prodotto di moda
Rauch investe in una nuova tecnica di produzione per un ottimo succo e in pubblicità

1933 Ernst e Eduard acquisiscono la produzione di mosto
Rauch afferma il principio del “management team”

1938-1945 Un succo per gli ospedali militari
Grazie a un prodotto strategico in tempi di guerra Rauch sopravvive in anni difficili

1948 Nasce l’icona dell’albero Rauch
Il primo albero Rauch compare sulla facciata dello stabilimento di produzione del mosto

1949 Si cercano mani veloci e abili
Il succo viene imbottigliato con l’aiuto dei compaesani.