• thumbnail
    Story 91: 2014

    Champions League a Montafon

    2 Minutes | 3756

Champions League a Montafon

Nel 2008 la Rauch scopre lo sport

Fine 2007: in Europa si diffonde la febbre del calcio, soprattutto in Austria. Essendo il paese che ospita EURO 2008 non potrà assolutamente mancare. In quegli anni Johannes Boric, dal 2005 responsabile per l’Europa dell’est, venne a sapere di un gioco fra nazioni del tutto particolare e conclusosi da poco: un torneo tra i team della Rauch della Repubblica ceca e della Slovacchia che era stato un divertimento incredibile. Hmm, il gioco del calcio unisce, pensò Boric.

“Buon’idea. Mettiamola in pratica” affermò Jürgen Rauch quando Boric gli presentò a grandi linee l’idea di “Rauch EURO”: un torneo di calcio con squadre provenienti da tutte le sedi della Rauch che consentisse di incontrarsi personalmente e di conoscersi fuori dalle sedi di lavoro. Nella frenetica crescita degli ultimi anni questo aspetto era stato un po’ dimenticato. Una giovane collaboratrice del team di Boric si occupò dell’organizzazione.

Un punto di incontro per oltre 400 colleghe e colleghi
Come luogo designato a ospitare le partite, Schruns im Montafon possedeva un’infrastruttura perfetta. Spesso in questa località si possono seguire gli allenamenti di squadre famose, ad esempio del Werder Brema, del Southhampton o persino della nazionale spagnola. Il 12 giugno giunsero a Schruns i pullman di 26 squadre assieme ai loro tifosi, complessivamente 400 persone fra colleghe e colleghi.

Il venerdì era stata organizzata una visita agli stabilimenti del Voralberg, la sera si riunirono tutti per il discorso ufficiale di benvenuto. Il sabato mattina si diede inizio al torneo con l’ingresso festoso delle squadre introdotte dalla banda musicale Bürgermusik Silbertal e con la festa dei tifosi con i colori dei loro beniamini. L’intera giornata fu dedicata alle partite. Il momento culminante del primo torneo di calcio Rauch fu un’enorme festa la sera, con la premiazione dei vincitori, musica dal vivo e un’atmosfera degna della finale di Champions League.

Ricorda Boric: “Una delle emozioni più grandi è stata quando i colleghi dei paesi dell’ex Jugoslavia, una volta nemici, hanno cantato assieme gli inni nazionali. Tutte le persone presenti a Schruns sentivano che i rapporti con i colleghi delle altre sedi erano diversi, c’era più affiatamento.” Fu la conferma che il gioco del calcio unisce. Da allora, ogni 3 anni si tiene il campionato Rauch EURO.

 

 

Il gioco del calcio unisce: dal 2008 anche i dipendenti dei paesi nei quali è presente la Rauch