• thumbnail
    Story 40: 1991

    È l’ora del tè a Rankweil

    2 Minutes | 3382

È l’ora del tè a Rankweil

La Rauch crea un nuovo mercato con un prodotto a base di autentico tè

“A metà anni ‘80 ci siamo accorti che il tè freddo in Svizzera era molto richiesto” racconta Franz Rauch. “Fu così che da uno dei grandi nomi dell’industria alimentare che operava in Austria ci assicurammo la licenza per il loro marchio di tè freddo noto in tutto il mondo.” Il processo di produzione era semplice: creare un infuso di tè istantaneo in polvere e acqua e imbottigliare. Tuttavia i diritti di licenza avevano un costo esagerato. Altrettanto caro era in quegli anni il tè freddo in commercio e quindi si trattava di un prodotto assolutamente di nicchia. Quando nel 1990 fu annunciato un aumento dei costi della licenza, la Rauch decise di recedere dal contratto. Franz Rauch: “Ormai era chiaro: il tè freddo potevamo produrlo anche più buono!”

Questa mossa fu ispirata da un’azienda svizzera, la Migros. Agli inizi degli anni ‘80 i loro tecnici avevano sviluppato un “nuovo” metodo che ricalcava l’antico processo di produzione del tè freddo: si lasciavano in infusione in acqua calda vere foglie di tè, solo che le quantità erano decisamente molto più grandi. Tramite delle filtro-presse idrauliche il tè veniva poi estratto dall’infuso e raffinato.
La Rauch possedeva già tutti gli impianti necessari e in tempi record sviluppò la ricetta per un perfetto tè freddo: “Spesso la notte non riuscivamo a dormire per la quantità di tè nero che avevamo assaggiato ogni giorno” racconta Peter Lins, all’epoca Direttore marketing.

Passarono alcune settimane di lavoro per lo sviluppo e le prove di produzione ma alla fine la ricetta fu pronta. Nel 1992 il tè freddo Rauch appena preparato fece la sua prima comparsa nei negozi ... e diede l’inizio a un vero e proprio boom. Il tè freddo diventò subito la bevanda preferita di molti austriaci, nell’arco di soli 5 anni il consumo pro capite di questo prodotto si moltiplicò di 18 volte, passando da 0,5 a più di 9 litri. Con una quota pari a circa il 60% il Tè freddo Rauch si affermò chiaramente al 1° posto e ancora oggi è una delle bevande più apprezzate in Austria nonostante la concorrenza.

 

 

In molti paesi il tè freddo è una bevanda molto diffusa. La maggior parte delle aziende lo produce dall’infusione di tè istantaneo in polvere con acqua. La Rauch prepara il suo tè freddo secondo il metodo classico: foglie di tè in acqua calda.